Zero

gli apro la finestra, non voglio cercare di sehiacciarlo,
l‘insetto che mi vola nella stanza io posso liberarlo,
per quanto fermo in qualche posto tu possa illuderti di stare
il ciclo che ti assorbe va ben più in là di dove tu ti vuoi fermare,
rifiuto, questo è il gioco, quello che per me è irreale
mi accorgo che però chiamo vero solo quello che so capire.
zero su ieri e riparto da zero e domani
è già un giorno di più, zero su ieri e riparto
da zero, zero e domani è già un giorno di più.
l'acqua chiede cento gradi per bollire
cento passi più avanti cento passi più in alto e l'orizzonte può cambiare.
frequentare il futuro per me, a volte, è quasi immorale
perché il presente solo è reale;
sarà, sarà che io ci son rimasto appiccicato,
troppe volte ad un finto presente c e in realtà è passato,
aerosu icrieripartodazemmefocdomani
è già un giorno di più. uno su ieri e riparto
zero su ieri e riparto da zero e domani
è già un giorno di più, zero su ieri e riparto
da zero, zero e domani è già un giorno di più.