La televisione accesa

Tu sei via, io sono a casa ho la televisione accesa,
sigaretta, ho caldo, devo, leggo un libro e non capisco
ma so già che la mia schiena ha voglia di sentire
le tue dita che la cercano che vogliono restare su di me.

Tu sei via, il fumo è in strada e non c'è niente che non vedo
foglie in terra, freddo intorno, penso solo che è già inverno
ma so già che la mia schiena ha voglia di sentire
le tue dita che la cercano che vogliono restare su di me.

Io ho voglia di te, amore, ho voglia di te, amore,
ho voglia della gioia che viene fuori dai tuoi occhi.
Io ho voglia di te, amore, ho voglia di te, amore,
ho voglia dei tuoi discorsi che mi spaccano la vita
con la loro esuberanza, con il gusto di scoprirmi sempre di più.
Tu sei via, io sono a casa, ho la televisione accesa
tu sei via, io fumo in strada e non c'è niente che non veda.


(1970)