Gesù Cristo

Tu con le mani
Ti svegli e stropicci gli occhi
Ti alzi e lavi la faccia
E prendi il tuo latte caldo.
Fra le tue dite passa ogni giorno il lavoro
Che traduce la tua fatica
Nei soldi di cui hai bisogno.
Tu con le mani
Spezzi la gioia del pane
Ti accorgi del corpo che ami
Ma inchiodi la stessa tua,
Sì, tu inchiodi la stessa tua bara.

"Tu con le mani spacca tutto
Demolisci, distruggi, gridi forte
Devi crearti degli spazi
Per organizzare la tua morte?"

Ma tu con le mani
Apri la porta ed esci
Ti accorgi che non c'è posta
E anche per oggi non se ne fa niente
Sì, di questa rivoluzione non se ne fa niente.
Anche per oggi non se ne fa ...
Anche per oggi non se ne fa niente.

Gesù Cristo non è morto:
Vive e lavora, vive e lavora
Vive e lavora
E' nel Perù.
Si ed anche questa volta lo faranno fuori
Ma lui sa che questa volta servirà molto di più
Molto di più perché
Stamperanno le magliette
ne faranno i manifesti
E ne venderanno tanti.
Stamperanno le magliette
ne faranno i manifesti
E ne venderanno tanti.

Crocifisso con puntine sopra i muri delle stanza,
sopra i muri di tutti noi
E sorride, sorride fra un cantante,
fra un cantante e un calciatore
Porta ancora barba lunga, barba lunga
e capelli e capelli da profeta
Sorride, sorride
Sorride soddisfatto, lui sa
Ne hanno fatto le magliette
Han stampato i manifesti
Ne han venduti proprio tanti.
Ne hanno fatto le magliette
Han stampato i manifesti
Ne han venduti proprio tanti.

Gesù Cristo è vivo, è nel Perù
Il fatto è che il Perù è dentro di noi
Quindi Gesù Cristo è dentro a noi
Gesù Cristo è vivo, è nel Perù
Gesù Cristo è vivo
E' dentro a noi.
Gesù Cristo è vivo
E' dentro a noi.