Coscienza

Non ero vivo
Non ero morto
e non ero sopratutto
del futuro
Tutto era colmo
io non sapevo
da quale uomo
da quale pianta
sarei nato
Lentamente, lungamente
la coscienza ha riempito lo spazio
del mio niente
Milioni di occhi
milioni di bocche
cristalli di tutto
chiusi nel mondo
da questa parte
Come ho potuto
sbagliare all'inizio
questo universo al di fuori di me
è colpa mia.